Hellou people, welcome!

1. Your skin may never be perfect, and that’s okay.

2. Life is too short not to have the underwear, the coffee, and the haircut you want.

3. Everyone (including your family, your coworkers, and your best friend) will talk about you behind your back, and you’ll talk about them too. It doesn’t mean you don’t love each other.

4. It’s okay to spend money on things that make you happy.

5. Sometimes without fault or reason, relationships deteriorate. It will happen when you’re six, it will happen when you’re sixty. That’s life.


Five things I am trying very hard to accept (via aumoe)
-I don’t like myself.
+Why?
-Because i am fat and ugly.
+What makes you think that?
-All people tell me that.
+And you would let them hurt you?
-Don’t know.
+Honey, people talk cause they have mouth, you are beautiful with all and each one of your imperfections.

(via potatoes-with-ketchup)

periferiagalattica:

Ho fatto anni di psicoanalisi. Poi ho iniziato a sognare direttamente Freud.

La gente cree en el progreso y en la cultura. Pero no hay ningún progreso, de ninguna clase. Nada ha cambiado en miles de años. Sólo la forma exterior cambia. La esencia no cambia. El hombre sigue siendo exactamente igual. La gente “culta” y “civilizada” vive movida por los mismos intereses que los salvajes más ignorantes. La civilización moderna está basada en la violencia, la esclavitud y las frases bellas. Pero todas las frases bellas sobre la civilización y el progreso no son más que palabras.
                      George Gurdjieff (via belle-indifference)
Non rimpiango le persone che ho perso col tempo, ma rimpiango il tempo che ho perso con certe persone. Perché le persone non mi appartenevano, gli anni sì.
Carl Gustav Jung (via psycho91vs)
Un malato terminale qualche settimana fa si è suicidato, condivideva la stanza con mio nonno, è uscito nel corridoio e si è buttato giù dalle scale. Vi chiedo di riflettere per favore.
A voi che soffrite per insulti, a voi che vi tagliate per depressione, per follia, per esibizionismo, perché siete distrutti per chissà quale motivo… provate a pensare a tutte quelle persone che darebbero tutto per vivere ancora, a quelle persone che pian piano vengono divorate dalla morte, e non possono scappare, sanno che ormai l’unica cosa che potrebbe porre fine al loro dolore sia la morte stessa. Il male che pone fine al male.
Voi, voi avete la possibilità di fuggire alle cattiverie della gente in due modi, potete scegliere: morire o vivere.
Scegliete di vivere, scegliete di vivere voi che ne avete la possibilità. Buttate via quegli oceani di pianti, smettetela di distruggervi psicologicamente, vivete cazzo, reagite vivendo voi che potete!
Scegliete e siate il bene che pone fine al male.

Hosempreavutobisognodiamare (via hosempreavutobisognodiamare)

Tumblr Mouse Cursors